Bio

Daniela E. (Napoli, 10 Novembre 1984) è una scrittrice italiana. Da quando, all’età di cinque anni, impara a leggere e scrivere, i libri diventano parte integrante della sua vita. Nel corso degli anni inizia ad approcciarsi alla scrittura con alcuni racconti con i quali partecipa a concorsi letterari, prima di iniziare la stesura del suo primo romanzo “Loren” che lascerà incompleto fino al 2016. Appassionata di occulto e paranormale e amante dello “splatter” decide di dedicare la sua scrittura al thriller e all’horror.

All’età di tre anni Daniela, guardando una trasposizione cinematografica in cartone animato de Il Signore degli Anelli, capisce che il mondo che la circonda non suscita in lei le stesse emozioni di quello “immaginario”.

A cinque anni impara a leggere e scrivere e inizia ad approcciarsi alla scrittura inventando piccole storie lasciandosi trasportare dall’immaginazione osservando i disegni su alcuni libri per bambini. Quando legge le storie di Hans Christian Andersen comprende che i libri saranno parte integrante della sua vita, un mondo in cui rifugiarsi nei momenti bui.

Nonostante la giovane età Daniela si appassiona all’horror attraverso i film, successivamente si avvicinerà ai libri con le opere di Edgar Allan Poe.

L’infanzia di Daniela è caratterizzata dalla timidezza, essendo una bambina particolarmente introversa, ha pochi amici e riesce difficilmente ad approcciarsi ai suoi coetanei. Il suo isolamento peggiora durante l’adolescenza, vittima di bullismo a scuola per il suo aspetto estetico (capelli afro, apparecchio ai denti e vestiti poco alla moda) Daniela si isola sempre maggiormente nel suo mondo fatto di libri, serie TV e film, situazione che peggiorerà a causa di gravi problemi familiari dovuti all’ictus che nel 1998 colpisce improvvisamente suo padre.

Solo all’età di sedici anni Daniela riesce ad instaurare amicizie sincere e durature, è durante quegli anni che, particolarmente affascinata dalla serie di libri di Harry Potter, inizia a scrivere i primi racconti con i quali parteciperà a diversi concorsi letterari. Amante dell’occulto e del paranormale inizia a fare costanti ricerche su miti e leggende da ogni angolo del mondo finendo per essere soprannominata dai suoi amici La Strega di Blair. All’età di diciannove anni, una sera seduta alla sua scrivania con carta e penna, inizia a scrivere quello che diventerà il suo primo romanzo Loren, un libro diverso dal suo genere e influenzato particolarmente dalla depressione e solitudine che hanno caratterizzato il suo passato.

Nel 2016, sulle rive del lago di Como (dove vive per circa un anno) riprende la stesura di Loren che termina lo stesso anno. Dopo aver inviato il manoscritto a diverse case editrici senza ricevere risposta, Daniela decide di auto pubblicare la sua opera utilizzando diverse piattaforme on line, fino a decidere di tenere poi l’esclusiva solo su Amazon KDP nel 2017.

Nel 2018 pubblica il suo primo thriller La Giostra dei Clown con protagonista l’iconica Ispettrice di Polizia Terry Brooke e nel 2019 arriva il suo primo horror, Kohu.

“Scrivere è come essere Dio, datemi una pagina bianca e vi costruirò un mondo”

Daniela E.